5 aprile 2019

Oria 1665. Abitanti, abitazioni, vicinati ....

Oria 1665
Abitanti, abitazioni, vicinati
 tutto pronto per la presentazione del libro...

L’ultima fatica di tre studiosi,  
Salvatore Filotico,
 Pino Malva 
e Pasquale Spina 
contribuirà a conoscere meglio la storia della 
città di Oria.

 I tre sono infatti gli autori del volume 
Oria 1665
Abitanti, abitazioni, vicinati. 
Lo status animarum ossia la
 “Collettiva delle anime della città d’Ojra,
 appena uscito presso la casa editrice Esperidi
  di Monteroni di Lecce,
 lodevolmente attenta a promuovere 
le ricerche sulla storia locale del Salento.


Più precisamente, il libro è l’edizione integrale 
del Liber animarum (Libro delle anime) 
di Oria del 1665. 
Molti lettori non sapranno cos’è un 
Liber animarum e qual è stata la sua 
funzione nell’età moderna. 

Per averne un’idea, 
possiamo pensare a un
 moderno censimento realizzato 
dagli uffici statistici nazionali,
 solo che condotto su di un campione di 
popolazione limitato a una singola parrocchia
 o a un’intera città, 
come appunto nel caso di Oria.

 I Libri de statu animarum, per l’esattezza, 
erano dei documenti, 
introdotti dal programma di riforme 
del Concilio di Trento (1545-63),
 che i parroci dovevano compilare
 obbligatoriamente per registrare 
la composizione delle famiglie 
che rientravano nella parrocchia 
ad essi assegnata.


Il volume sarà presentato 
martedì 9 aprile, alle 19.30
presso il Cinema Teatro Salerno di Oria. 

Porgeranno il loro saluto la dott.ssa 
Maria Lucia Carone, sindaco di Oria, 
e S.E. Mons. Vincenzo Pisanello,
 vescovo della diocesi di Oria.

 Discuteranno del volume i professori 
Francesco Fistetti, Università di Bari, 
Bruno Pellegrino, Università del Salento, 
e Benedetto Vetere, Università del Salento. 

Interverranno gli autori 
Pino Malva e Pasquale Spina 
e l’editore Claudio Martino.


Lo Strillone

Nessun commento:

Posta un commento

Post più visitati

La Cripta di Crisante e Daria

Presentazione Storico/Culturale del Castello d'Oria

Post più popolari

Bar Carone - La SCARPETTA

"Lu Picurieddu ti Pasca"

i Miei Pensieri...

Fotografare era la mia passione: mi consideravo soddisfatto solo quando riuscivo a far "parlare" la fotografia.

Dedicavo gran parte del mio tempo a realizzare scatti, sempre con l'intento di cogliere l'attimo negli eventi, nelle cose e nelle manifestazioni più varie della natura.

Amo la spontaneità e mi affido all'intuizione.

I risultati migliori infatti li ottenevo quando fotografo all'insaputa del soggetto, e la foto è pura espressività.

Infine, penso alla fotografia come ad un'arte che matura e si evolve attraverso la passione, l'impegno e a una continua ricerca.

La fotografia è anche, un dettaglio della Vita, poter rivivere con serenità i ricordi di un momento particolare.

In queste pagine sono lieto nel proporvi alcuni scatti fotografici dove la naturalezza della scena evidenzia particolari in grado di rendere bella una foto e addolcire la scena fotografata.


Non mi è stato possibile chiedere a tutte le persone, le cui foto sono presenti in questo sito, se gradivano o meno questo inserimento; qualora qualcuna si ritenga offesa o infastidita da ciò, non ha che da telefonarmi o inviarmi e-mail all'indirizzo sotto pagina indicato ed io provvederò a togliere la o le foto indicatemi !

Ricordo a tutti, in ogni caso,

'che questo sito non è a fine di lucro'

ma soltanto una grande soddisfazione personale.

-.-