29 marzo 2018

Scenni Cristu - Quaresima 2018 in Cattedrale Oria

Foto della precedente Edizione

 "Scenni Cristu"



 foto delle precedenti edizioni 

Ritorna a partire da giovedì 1 Marzo 2018,
l’antica tradizione devozionale della
discesa del simulacro di Cristo Morto
dall’istituto di San Benedetto alla Basilica Cattedrale.
Infatti a partire dal primo giovedì di marzo,
fino al mercoledì santo 

(quando Cristo Morto scenderà assieme alle altre statue dei Misteri).


Oria rivivrà questo appuntamento quaresimale
con cadenza settimanale:
'scenni Crištu'.
Il numero dei giovedì è naturalmente vario,
essendo strettamente collegato alla Pasqua
che è una festa mobile.
La pia pratica devozionale inizierà alle ore 15.30,
con la partenza della breve processione dall’istituto di
San Benedetto delle Suore Figlie del Divino Zelo
che passando per via Castello e via Quinto Mario Corrado,
ai cui margini i fedeli si assieperanno,
giungerà nella Basilica Cattedrale
dove sarà celebrata la santa Messa.
 
Foto della precedente Edizione


 Su Idea Radio il percorso Quaresimale con il
 vescovo Vincenzo Pisanello
Prosegue la tradizione del percorso quaresimale sulle frequenze di
 Idea Radio
 con le riflessioni del Vescovo Mons. Vincenzo Pisanello.
Papa Francesco ha auspicato che la
 Quaresima di quest’anno giubilare venga vissuta più intensamente,
 come un momento forte per celebrare e 
sperimentare la misericordia di Dio.
Sarà possibile seguire il cammino quaresimale 
direttamente dalle parole del Vescovo della 
Diocesi di Oria giovedì 
3, 10 e 17 e mercoledì 23 marzo alle ore 20.30 
sulle frequenze in Fm di Idea Radio e in streaming sul sito

www.idearadionelmondo.it

 
Mons. Vincenzo Pisanello - ph Tonino Carbone 2010

19 marzo 2018

1° anno dalla sua scomparsa...


Cara Zia…
 il Signore oggi ti ha chiamato a sé
Ti voglio ricordare per la simpatia 
che hai sempre dispensato a tutti coloro 
che ti hanno conosciuta.. 
per la grande disponibilità sempre manifestata, 
ti voglio ricordare come una donna forte, 
più forte di quanto si potesse immaginare… 
ti voglio ricordare per la immensa educazione 
che ogni giorno hai condiviso con la tua famiglia 
e noi tutti… ti voglio ricordare per quel tuo sorriso 
sempre pronto e per gli abbracci che mi hai 
regalato tutte le volte che mi hai incontrato.. 
ti voglio ricordare per la cura che hai avuto 
dei tuo fratelli anche nei momenti difficili della loro vita..
La vita, purtroppo, ci ha portato a vivere lontani.. 
ma io so che, come gli altri familiari, 
sono stato sempre nel tuo cuore…
Ti devo confessare una cosa… 
anche se oggi so che conosci le verità… 
spesso, nelle poche volte che sono tornato ad Oria, 
non sono venuto a trovarti non perché 
non avessi il desiderio di salutarti… 
ma negli ultimi anni quando ti guardavo 
trattenevo a stento le lacrime 
(qualche volta coperte dagli occhiali da sole)
a causa della incredibile somiglianza con 
mio padre, tuo fratello..

Ti chiedo perdono…
Ai miei cugini ed ai miei familiari 
dico che dovremo essere sempre orgogliosi 
di averti avuto come mamma, zia o nonna…
Un abbraccio fraterno ed affettuoso a tutti

Ciao Zia… ti voglio bene
(Barsanofio Antonio Ariano, nipote di Giggia)
 
 
 
 

12 marzo 2018

"La PASSIONE" - 28 marzo 2018 - La Sacra Rappresentazione storico-religiosa

Raccolta della Sacra Rappresentazione  
precisamente



La Sacra Rappresentazione storico-religiosa 
“La Passione”
... è annoverata oramai tra gli appuntamenti annuali
 e tradizionali della Città di Oria,
 che da anni introduce i caratteristici e devozionali 
Riti della Settimana Santa.

Questo Gruppo rappresenta la Città di Oria

 nell’Associazione Europassione per l’Italia ed Europassion,
 sodalizi che a livello Nazionale ed Europeo
 rappresentano le varie sacre rappresentazioni 
che ogni anno tra la devozione popolare e la tradizione 
si svolgono in molte Città.
 In questa ottica di scambi tra diverse realtà nazionali ed europee, 
il Gruppo di Promozione Umana 
attraverso questa iniziativa aderisce 
al Progetto “Prospettiva Unesco” 
di promozione e valorizzazione delle
 “Passioni di Cristo in Italia e in Europa”.

La Sacra Rappresentazione si terrà 

la Domenica delle Palme 25 marzo 2018,
 che si arricchisce anche per quest’anno di particolari 
e suggestive novità.

La mattina alle ore 10:00 a partire dalla 

Cappella dell’Annunziata sita in Piazza Lama
 sino alla vicina Chiesa di S. Francesco d’Assisi
 si rappresenterà l’Ingresso di Gesù in Gerusalemme
 in un corteo di discepoli e manifestanti
 tra acclamazioni e canti religiosi.

Alle ore 19:00 tra le ultime luci del giorno e

 una particolare scenografia architettonica 
dell’Istituto PP. Rogazionisti inizierà la rappresentazione
 della Passione, dall’ultima cena alla resurrezione.

Tra le novità la nuova scenografia della Reggia di Erode,

 la nuova scena riguardante 
“la cattura di Barabba”,
 dove parteciperà la compagnia d’arme di legionari romani
 la “II Legio Augusta” di Lizzanello e la compagnia d’arme
 ”Milites Friderici II” di Oria
 che metteranno in scena lo scontro tra il 
movimento rivoluzionario degli Zeloti,


 Il tutto è arricchito con l’ingresso di Pilato in Gerusalemme 
dove è stato realizzato un corteo di soldati 
con la biga romana e l’arrivo della moglie Claudia.

I luoghi scelti si prestano bene alla rappresentazione,

 poiché al pubblico viene offerta la possibilità di ammirare
 e seguire per intero la sacra rappresentazione.
L’esperienza di questi anni ci incoraggia ad arricchire

 sempre più questo evento, che vuole essere 
anche un mezzo di diffusione e valorizzazione del messaggio evangelico.
 Attraverso la Sacra Rappresentazione
 si vuole anche, incrementare e promuovere 
il “turismo religioso”, 
viste le potenzialità di cui dispone Oria attraverso 
i suoi numerosi monumenti ed istituzioni ecclesiastiche, 
richiamando l’attenzione del turista e/o del forestiero,
 in un periodo limitato ai flussi turistici di massa.
 

 Alla rappresentazione partecipano circa duecento 
personaggi di tutte le età e sia gli attori protagonisti che
 le comparse non sono professionisti,
 essi vengono scelti tra la cittadinanza in modo 
da avere una larga partecipazione popolare.

La rappresentazione è patrocinata dal Comune di Oria,

 dalla Regione Puglia,
 dalla Diocesi di Oria,
 dalla Pro Loco Oria, 
dall’Ass. Europassione per l’Italia,
 da Europassion e da
 vari Enti Ecclesiastici.

L’invito è per domenica 25 marzo 2018

con il doppio appuntamento: 
ore 10 Ingresso di Gesù a Gerusalemme;
 ore 19 “La Passione” dall’ultima cena alla resurrezione.

La Sacra Rappresentazione 
storico-religiosa 
“La Passione”


 Per eventuali informazioni
 sull’organizzazione sono a disposizione i seguenti recapiti:
 Tel.: 0831/849419, sito internet www.gpu-passioneoria.it
e-mail: pinto.emilio@libero.it, 
profilo Facebook - Gruppo Promozione Umana Oria.Oggi, 
la Sacra Rappresentazione, aderendo al circuito europeo e nazionale 
delle Passioni, porta con orgoglio il nome della Città di 
Oria in Europa e in Italia: 
è quanto basta per gratificare il 
quotidiano impegno per la promozione del territorio.
   
Raccolta della Sacra Rappresentazione  
precisamente


Video di Angelo  Dell'Aquila di una precedente edizione

10 marzo 2018

Torna l'ora legale


L'ora solare attualmente in vigore sta per dare il cambio all'ora legale.

Nella notte tra sabato 24 e domenica 25 marzo saluteremo l'orario invernale
 per accogliere l'orario estivo e toccherà spostare le lancette
 dell'orologio un'ora avanti.

E se la sera farà buio più tardi, purtroppo il cambio orario 
ci farà perdere un'ora di sonno. 
Il rischio, soprattutto per i soggetti più sensibili, è di risentire degli
 effetti negativi dell'ora legale un po' come nel jet lag,
 con la comparsa di mal di testa, insonnia e stanchezza. 
Ecco perché è bene farsi trovare pronti e adottare i rimedi utili
 per non avvertire le “controindicazioni” 
del cambio ora solare-legale 
sulle abitudini sonno-veglia.

Dopo i primi giorni di scombussolamento, cominceremo 
ad avvertire i benefici dell'ora legale:
 forse non tutti sanno che è stata introdotta per risparmiare 
sui consumi elettrici visto che le giornate in primavera 
si allungano e il sole tramonta un'ora dopo.
 Insomma: dal 25 marzo dormiremo di meno 
ma godremo di più luce solare. 

Ecco tutto ciò che bisogna sapere sul cambio orario solare 2018.

Cambio ora legale 2018: quando, come e perché
Ogni anno a ottobre e a marzo dobbiamo,
 per legge, spostare le lancette dell'orologio di un'ora.

Gli esperti raccomandano di non ricorrere a sonniferi 
per risolvere la situazione, ma a soluzioni più soft e altrettanto efficaci.
 Prima di dormire si consiglia di bere una tisana rilassante,
 di leggere un buon libro o di provare con esercizi di respirazione.
 È opportuno praticare attività fisica e aerobica (ma non prima di andare a letto)
 e provare ad andare a dormire un po' prima del solito.
 Per contrastare gli effetti collaterali del cambio orario è bene evitare
 di bere caffè o tè verso sera e di abbuffarsi a cena 
con cibi grassi o troppo conditi.

Perché esiste l'ora legale?
Oggi noi diamo per scontato il cambio orario,
ma tutti sappiamo davvero perché è stato introdotto
  il passaggio da ora solare a legale e viceversa?

L'ora legale non esiste ovunque nel mondo: in Ital
ia e in alcuni paesi dell'Unione europea, come ad esempio in Svizzera,
 l'ora legale inizia l'ultima domenica di marzo e
 termina l'ultima domenica del mese di ottobre.
Le origini dell'ora legale risalgono al 1784, quando Benjamin Franklin 
  pubblicò sul quotidiano Journal de Paris una tesi fondata 
sul risparmio energetico che poi fu ripresa un secolo 
dopo da William Willet, un costruttore inglese.
 Visto che la 1° guerra mondiale aveva impoverito il popolo,
 l'introduzione dell'ora legale per risparmiare sul consumo energetico
 trovò ampio consenso. 
Ecco che nel 1916 fu approvato il cambio ora legale.
 Anche in Italia l'ora legale nasce come misura di guerra,
 ma negli anni a venire viene abolita e reintrodotta 
diverse volte, fino a che non diventa obbligatoria per legge nel 1965.
 Inizialmente durava solo 4 mesi, dal 1996 è così 
come la conosciamo oggi (fine marzo-fine ottobre).
A febbraio 2018 alcuni eurodeputati dei Paesi dell'est e nordici,
 Finlandia in primis, hanno proposto l'abolizione dell'ora legale, ma la richiesta è stata respinta dal Parlamento UE. 
Per il momento il cambio orario resta dove'è e ci dà appuntamento a 
domenica 25 marzo.

1 marzo 2018

RAI 1 'Linea Verde' e TELERAMA ad Oria per la "SCARPETTA " Dolce dell'antica pasticceria Bar Carone



Domenica 24 Gennaio alle ore 10.00 - 10,30 su Rai Uno
(rinviato per motivi tecnici dal 17 al 24 gennaio 2010)

verrà trasmesso un ampio servizio realizzato dal programma
Linea Verde
sul dolce tipico oritano la “scarpetta”,
diffusa e resa famosa dall’antica
pasticceria
oritana Carone.
Fondata nel 1938 dai fratelli Elenuccia, Nzina e Antimo
la pasticceria è rinomata per i suoi dolci tipici come
i gelati fatti alla carpigiana,
gli spumoni, i marzapani,
i dolci in pasta reale e soprattutto le scarpette.
Proprio quest’ultime dette anche
“cosce di monaca”
forse per via della glassa bianchissima che li ricopriva,
saranno oggetto del servizio realizzato dalla giornalista
Laura Fadda
nel suo spazio riservato alle tradizioni tipiche italiane.

A illustrare le varie fasi della lavorazione saranno
Giovanni
e Elena Grassi,
padre e figlia che hanno portato avanti
l’antica tradizione iniziata settanta anni fa dai loro familiari.
Per questo gli autori del programma hanno deciso di
portare in tv questo dolce molto particolare nato,
si presuppone, negli ambienti del convento delle benedettine
e che ora si può trovare nella pasticceria
del centro storico di Oria dove tutto è rimasto come un tempo.
Attiguo e non meno noto alla pasticceria è il bar
della stessa famiglia un tempo punto di riferimento di notabili del posto
e ritrovo durante la guerra di militari
tedeschi e successivamente durante la liberazione di soldati americani.

Post più visitati

La Cripta di Crisante e Daria

Presentazione Storico/Culturale del Castello d'Oria

Post più popolari

Bar Carone - La SCARPETTA

"Lu Picurieddu ti Pasca"

i Miei Pensieri...

Fotografare era la mia passione: mi consideravo soddisfatto solo quando riuscivo a far "parlare" la fotografia.

Dedicavo gran parte del mio tempo a realizzare scatti, sempre con l'intento di cogliere l'attimo negli eventi, nelle cose e nelle manifestazioni più varie della natura.

Amo la spontaneità e mi affido all'intuizione.

I risultati migliori infatti li ottenevo quando fotografo all'insaputa del soggetto, e la foto è pura espressività.

Infine, penso alla fotografia come ad un'arte che matura e si evolve attraverso la passione, l'impegno e a una continua ricerca.

La fotografia è anche, un dettaglio della Vita, poter rivivere con serenità i ricordi di un momento particolare.

In queste pagine sono lieto nel proporvi alcuni scatti fotografici dove la naturalezza della scena evidenzia particolari in grado di rendere bella una foto e addolcire la scena fotografata.


Non mi è stato possibile chiedere a tutte le persone, le cui foto sono presenti in questo sito, se gradivano o meno questo inserimento; qualora qualcuna si ritenga offesa o infastidita da ciò, non ha che da telefonarmi o inviarmi e-mail all'indirizzo sotto pagina indicato ed io provvederò a togliere la o le foto indicatemi !

Ricordo a tutti, in ogni caso,

'che questo sito non è a fine di lucro'

ma soltanto una grande soddisfazione personale.

-.-