27 luglio 2017

Estate Oritana 2017 - Concorso teatrale 2^ Ediz.

Rassegna teatrale interprovinciale
 in vernacolo 
partecipanti compagini teatrali 
della provincia di 
TARANTO ,BRINDISI e LECCE.

Estate Oritana - Presentazione Libro 'IL MEDIOEVO A TAVOLA' di Ileana Pizzolla



Presentazione del libro
 “IL MEDIOEVO IN TAVOLA.

Le Ricette e i Sapori Scomparsi”. 

 27 luglio h 20:30 Giardino di San Francesco D’Assisi Oria (Br)

Si svolgerà questa sera la presentazione del libro scritto 
dalla Dott.ssa Ileana Pizzolla 
“Il Medioevo in Tavola.Le Ricette e i Sapori scomparsi”.


Questo libro porterà il passato sulla vostra tavola.
 Sfogliare le sue pagine vi aiuterà a rispondere alla vostra 
“fame” di conoscenza, permettendovi di sbirciare 
in un mondo e in una cultura sentiti ormai come lontani 
e vi accompagnerà all’interno di ambiti spesso inesplorati e ignoti.

Il libro ha concorso al Premio Letterario Rai “La Giara” 
ed è pubblicato con “Les Flaneurs Edizioni” di Bari.

Ileana Pizzolla 
è un ex valletta e opinionista Rai che ha collaborato 
con autori e registi del calibro di 
Michele Guardì,Gianni Boncompagni,Pasquale Romano,
Ermanno Corbella,Giovanni Caccamo.
Vincitrice del concorso per Assistente Notaio nel 2008 
è anche un Mediatore Civile e un Giudice Arbitro 
accreditato al Ministero della Giustizia.
 Ha collaborato con l’ONS e l’AIPC ed ha conseguito il titolo 
di Criminologa e Criminal Profiling.


Abbiamo posto alcune domande all’autrice 
per una breve anteprima sui contenuti del libro.

D: Quali strade si percorreranno?
R: Medioevo definisce il lasso di tempo 
di quasi dieci secoli dal VI al XV compreso, 
ma per quel che riguarda la gastronomia il tempo 
si restringe notevolmente perché i ricettari che ci hanno lasciato 
i cuochi del passato e da cui possiamo dedurre come fossero l’alimentazione,
 i gusti, la tavola dei nostri antenati, risalgono più o meno al Trecento. 
È opinione comune che la cucina medievale 
fosse rozza e poco raffinata, che si riversasse 
sugli alimenti un quantitativo enorme di spezie 
per coprirne l’odore e il sapore di avariato, ma non è così.

Per lo meno per la cucina tardo medievale 
mangiare rappresentava una ricerca costante 
di sapori,colori,abbinamenti, il tutto finalizzato a dare
 il massimo piacere possibile.

Ricetta dopo ricetta potrete vedere che la cucina medioevale 
era un’ arte che richiedeva molta dedizione e molta inventiva.
 
Durante la mie ricerche, ho scoperto alcune ricette 
adatte a tutti coloro che in periodo di vacanza 
vogliono ricreare la cucina della seconda metà del ’200. 

Non è facile però trovare tracce di questa cucina 
nelle nostra pratiche attuali e neppure in quelle appartenenti 
ad un passato non troppo remoto. 

Questo perché nel Seicento i gusti sono stati sconvolti da una rottura.

D: A chi si rivolge?

R: Questo libro dal linguaggio semplice 
e chiaro è rivolto a tutti.
 Sono i benvenuti quelli che cercano di impreziosire 
le loro tavole con pietanze che provengono direttamente dal passato. 
Mi rivolgo quindi alla perfetta massaia, alla cuoca inesperta,
 allo chef di alto livello.

D: Cosa propone la sua lettura?
R: L’itinerario gastronomico proposto in questo 
volume appartiene alla tradizione, alla fantasia e
 all’esperienza di monaci, cuochi, medici 
e speziali vissuti nel Medioevo e di cui 
è rimasta traccia scritta o solo orale.

Accanto ai piatti più diffusi del tempo dei quali 
vengono qui riportati integralmente i preziosi consigli di cottura 
e la preparazione più adatta suggerita dalle fonti, 
in alcune ricette si possono leggere aneddoti,leggende 
e pagine di letteratura che li hanno evocati.


Lo stile essenziale,la semplicità delle ricette 
ed in certi casi il voluto rispetto dei parametri del tempo
 (ingredienti, unità di misura, varietà animali e vegetali etc.),
rendono questo ricettario un utile strumento per rivisitare 
con creatività la cucina medievale.

La presentazione della serata sarà a cura del 
Conduttore di Idea Radio Giuseppe Donatiello 
e sarà presente l’Editore Alessio Rega,
il Presidente della Pro Loco prof. Giuseppe Malva,
il Direttore dell’Accademia FedericoII prof. Salvatore Lana Delli Santi 
e si potrà acquistare il libro.

Durante la serata saranno raccolti fondi per la Fondazione Telethon.


25 luglio 2017

Estate Oritana 2017 - Paratorneo dei Rioni IV Edizione

Torna anche quest'anno, 
nella IV edizione del Paratorneo dei Rioni,
 il carico di grinta e voglia di fare 
che colora di emozioni l'estate oritana.

VI ASPETTIAMO
 
il 30 Luglio 2017 ore 20 
presso l'Istituto dei Padri Rogazionisti, Oria (Br).

 Venite a sostenere il vostro Rione!

22 luglio 2017

Estate Oritana 2017 - Vizi e Virtù 2^ Edizione

Una "speranza per la vita" 29 luglio ore 21.00,
piazza lorch Oria. Br.
Un modo diverso per fare prevenzioni sulle dipendenze.
Spettacolo organizzato da Associazione Speranza per la Vita
 piazza lama Oria Br 
Scritto da Peppe e Tita. 
Con la partecipazione di Elio Angelini (Comico)
 ospite della serata Lucio Montanaro. 
Presentano Maurizio Urgese (Speaker di Radiorama) 
e la dottoressa Valentina Farina. 
Ingresso gratuito

Estate Oritana 2017 - San Basilio Day - Gran Galà GialloNero

Il Rione Giallonero, il San Basilio, seleziona la Capodama, le dame della Corte Rionale, e assegna le casacche agli Atleti.

L’evento è in programma nel calendario di Oria d’Estate.
Il Rione San Basilio
con il patrocinio del Comune di Oria

presenta

San Basilio Day
Gran Galà Giallonero

domenica 30 luglio 2017
Piazza Lorch
Programma:
Ore 19:00 Anteprima
Ore 20:00 Premiazione Atleti Oria Byke
Ore 21:00 Non solo Belle, selezione della Capodama e della Damigelle rionale.
A seguire:
Consegna delle Casacche agli Atleti del Rione San Basilio
Spettacolo Belle in Bolla
Non solo Belle

Presenta:
Tanya Oggiano

Info e iscrizioni:
3209583711
3208979631
Il Capitano
Nicola Spalanzino

Rione San Basilio
Stemma Rione San Basilio Il suo nome deriva dal Colle di S. Basilio (239-379), il Santo fondatore del più antico ordine monastico, quello dei Basiliani, i quali si diffusero dall’Oriente nell’Italia meridionale verso il IX secolo, vivendo di preghiera e di lavoro (“ora et labora”). I Basiliani di Oria si stabilirono sia nella vasta foresta oritana, conducendo vita anacoretica ed esicastica, sia nel Convento, vivendo cenobiticamente. Il Cenobio di quei Frati divenne così il centro della Chiesa oritana di rito greco. Il luogo in cui sorgeva era centrale, proprio nel Foro, all’interno delle mura di cinta. Successivamente il Convento si trasferì «fuori la Città e poco distante dalla Porta detta di Lecce». Intorno al 1286 esso fu incorporato nella più vasta costruzione del Convento dei Domenicani, ad opera dei quali, nel secolo XVI, fu costruita l’attuale Chiesa di S. Domenico, in seguito restaurata e abbellita. L’ipogeo della Chiesa di S. Francesco di Paola, la cripta dei SS. Crisante e Daria nel cortile del Castello, gli affreschi della Chiesa di S. Sebastiano, della Madonna della Scala, di S. Lorenzo, della Madonna di Gallana, alcune grotte sulle colline sono tuttora testimonianze eloquenti della civiltà «basiliana». Degne di particolare menzione sono la Chiesa di S. Sebastiano e la cripta di S. Mauro, presso l’Istituto PP. Rogazionisti, il Santuario di S.Antonio fondato da S. Annibale M. Di Francia. A circa 5 km si trova il Santuario di S. Cosimo “alla Macchia” (sec. IX), importante centro di accoglienza spirituale e assistenziale, dove, fino a qualche anno fa, era annesso il giardino zoologico. Nel 1986 nasce nel rione il gruppo sbandieratori “Rione S. Basilio”.
I colori che lo distinguono sono il giallo-oro e il nero. Lo stemma è costituito da una croce greca con stelle agli angoli di colore giallo-oro su campo nero. Nel corso dell’anno, questo rione organizza diverse manifestazioni culturali tra le quali spicca la festa “Oro e Argento” per celebrare le coppie che festeggiano 25 e 50 anni di matrimonio. Monumenti da visitare sono: la chiesa di S. Domenico, il Santuario di Sant’Antonio di Padova e la Cripta di San Mauro, l’Istituto Antoniano del Beato A. M. Di Francia, piazza Lorch, la chiesetta rupestre della Madonna della Scala, il Santuario dei SS. Medici.

19 luglio 2017

Estate Oritana 2017 - Corteo Storico e Torneo dei Rioni 2017




 Vivi la magia del Medioevo a ORIA (Brindisi) 
con il Corteo Storico di Federico II e il Torneo dei Rioni. 

Una tappa imperdibile per chi si trova in Salento 
nel corso della seconda settimana di agosto. 

Venerdì 11 agosto 2017 - ore 21:00 Basilica Cattedrale di Oria 
- "Solenne cerimonia di Benedizione del Palio" (accesso libero); 
- ore 23:00 circa in piazza Lorch Talk show di presentazione della
 51^ edizione dell'evento (accesso libero). 
 Sabato 12 agosto 2017 * - ore 18:00 lungo le vie della città (vedere mappa) 
"Corteo Storico di Federico II" (accesso libero); 
- ore 20:30 in piazza Lorch grande spettacolo con la 
"Cerimonia di Presentazione del Palio" 
(posti in piedi gratuiti, a sedere con ticket di ingresso). 
 Domenica 13 agosto 2017 * - Ore 17:00 presso il campo dei Padri Rogazionisti 
 "51° Toeneo dei Rioni" 
 (ingresso adiacente al cimitero con ticket in vendita presso
 i botteghini e punti vendita che saranno resi noti con anticipo). 

Ulteriori dettagli saranno resi noti progressivamente.

 INFO www.torneodeirionioria.it 

Post più visitati

La Cripta di Crisante e Daria

Presentazione Storico/Culturale del Castello d'Oria

Post più popolari

Bar Carone - La SCARPETTA

"Lu Picurieddu ti Pasca"

i Miei Pensieri...

Fotografare era la mia passione: mi consideravo soddisfatto solo quando riuscivo a far "parlare" la fotografia.

Dedicavo gran parte del mio tempo a realizzare scatti, sempre con l'intento di cogliere l'attimo negli eventi, nelle cose e nelle manifestazioni più varie della natura.

Amo la spontaneità e mi affido all'intuizione.

I risultati migliori infatti li ottenevo quando fotografo all'insaputa del soggetto, e la foto è pura espressività.

Infine, penso alla fotografia come ad un'arte che matura e si evolve attraverso la passione, l'impegno e a una continua ricerca.

La fotografia è anche, un dettaglio della Vita, poter rivivere con serenità i ricordi di un momento particolare.

In queste pagine sono lieto nel proporvi alcuni scatti fotografici dove la naturalezza della scena evidenzia particolari in grado di rendere bella una foto e addolcire la scena fotografata.


Non mi è stato possibile chiedere a tutte le persone, le cui foto sono presenti in questo sito, se gradivano o meno questo inserimento; qualora qualcuna si ritenga offesa o infastidita da ciò, non ha che da telefonarmi o inviarmi e-mail all'indirizzo sotto pagina indicato ed io provvederò a togliere la o le foto indicatemi !

Ricordo a tutti, in ogni caso,

'che questo sito non è a fine di lucro'

ma soltanto una grande soddisfazione personale.

-.-